GABRIELE CIRILLI
#un pò di storia 

Gabriele Cirilli nasce nel 1967 a Sulmona dove studia ottenendo brillantemente la licenza elementare, con qualche difficoltà il diploma delle scuole medie e con estrema fatica la maturità classica. Iscrittosi all’Università “La Sapienza” di Roma abbandona miseramente il corso di Lettere Moderne per seguire il più illustre Gigi Proietti nel suo Laboratorio di Esercitazioni Sceniche di Roma.

Ha così inizio una mirabolante carriera di attore drammatico-comico-brillante-sfigato che lo vede al fianco di attori del calibro di Flavio Bucci, Lina Sastri, Piera Degli Esposti, Nini Manfredi, Alberto Sordi, lo stesso Proietti, e della bellissima dea bendata Nancy Brilli nello spot televisivo famoso per il fatto di essere andato in onda per un solo mese e di non essere mai stato replicato, per cui il Cirilli non percepirà i diritti di immagine.

 

Finalmente, nel 1998, la svolta: il Nostro approda al cinema con il ruolo di coprotagonita al fianco di Paolo Villaggio nel film “Un bugiardo in Paradiso”, film visto dai soli parenti di Gabriele e da qualche amico e che ha addirittura ottenuto la candidatura al “Fiasco d’oro” come film meno visto del 1998.

Fra un fiasco d’oro e uno di vino Gabriele vince nel 1997 il Festival Nazionale di Cabaret “Ugo Tognazzi”  della città di Cremona; dallo Zelig di Milano furoreggia al grido di “Facciamo Cabaret” e Maurizio Costanzo lo nomina esperto coattologo nel suo arcifamoso “show”.

Inoltre ha l'onore di annoverare tra i suoi ultimi spettacoli teatrali "Che bella serenata" scritto con Vincenzo Cerami e con musiche originali di Nicola Piovani.

 

Dal Fiasco d’oro all’Oscar il passo è breve......

Gabriele con  "Zelig" su Italia 1 e Canale 5  ha fatto conoscere il suo nuovo personaggio, Kruska, l'amica di Tatiana.... Chi è Tatiana?!?...e altri personaggi......che per la gente si chiamano sempre Tatiana.

Voce di Chicken Little della Walt Disney, primo esperimento di animazione tutto firmato Walt Disney senza il colosso Pixar....infatti adesso Disney non produce più nulla senza Pixar. Inoltre il polletto non ha avuto un sequel come è successo per altri film che hanno avuto un numero 2, 3, 4, causa aviaria.

Protagonista insieme ad Ettore Bassi del colossal tv CHIARA E FRANCESCO. Le scene sono state girate tra Gubbio e Tunisi. Questo film ha suscitato in Gabriele un profondo dilemma, avendo lui terrore cieco di volare, ancora oggi si chiede  “Ma San Francesco perchè è andato alle Crociate?”

 

Conduttore di una trasmissione che ha portato RAI 2 ad ascolti mai visti dal titolo “Se sbagli ti mollo”. Nonostante il successo lo hanno mollato.....!

Daje de tacco, daje de punta, Gabriele ha ballato nella trasmissione di Milly Carlucci Ballando con le stelle arrivando persino quarto: i premiati erano tre!

 

Finalmente il successo: con Un medico in famiglia 6 Gabriele ha raggiunto ascolti talmente alti che alla settima serie gli hanno detto “Forse è meglio che rimani in famiglia...senza medico!”.  

Le ospitate in tv poi si sprecano: Porta a Porta, Matrix, Domenica In, Italia sul 2, Italia in diretta, Effetto Sabato, Mettiamoci all’opera, Passaparola, Il Milionario, Miss Italia, ben tre edizioni con Carlo Conti: nella nuova edizione non c’è più nè lui nè Carlo Conti.

Una menzione a parte merita Chef per un giorno per la 7 in cui Gabriele ha totalizzato ben 5 cappelli, il massimo perciò da quel dì ora a casa cucina lui.

 

Come non ricordare i Raccomandati in cui incredibilmente non era lui il raccomandato: neanche nella finzione riesce a trovare una raccomandazione!!!

Siccome nessuno lo ha mai chiamato a Scherzi a parte ha pensato bene di fare lui gli scherzi a Gigione, un armadio di 2 metri che alla fine gli ha regalato un anello da harlista che ora suo figlio sta usando come bracciale. Il programma è “Me lo dicono tutti”. Finalmente un successo: gli ascolti sono stati così alti che l’anno prossimo lo rivogliono perchè come prende lui le botte non le prende nessuno!

Con Tale e Quale Rai uno il web impazziscono ma Gagnam Style rimane solo lo stile di un quartiere di Seul.

Con Beppe Fiorello incanta la storia interpretando Claudio Villa nella serie Volare incredibilmente il reuccio nella fiction non canta! EVVIVA CARLO CONTI

Se invece vuoi il CV serio, clicca qui